Brevi News

ADI: SIANO URGENTEMENTE ADOTTATE MISURE PER MANTENERE IL RIENTRO A SCUOLA IN PRESENZA

di

Si adottino prontamente i necessari interventi

nodad

ADi denuncia  le difficoltà della ripresa delle lezioni in un periodo di grave impennata dei contagi, e considera le misure adottate dal Governo in parte insufficienti, tardive e in taluni casi di difficile applicazione. Chiede pertanto che si adottino prontamente i necessari chiarimenti ed interventi, come l’annunciato supporto dell’esercito per affiancare le Asl nella gestione delle operazioni di screening programmate nelle scuole.

Contestualmente alla  richiesta di queste misure, ADi afferma la necessità di tenere aperte le scuole, e ritiene che la chiusura debba essere disposta solo quando in concreto, e non in via preventiva, si generino situazioni ingestibili.

Valorizzare l’autonomia scolastica

Il compito della scuola  in questa complessa, inedita e lunga crisi pandemica  è quello di fronteggiare le difficoltà, valorizzando la propria autonomia  e attraverso di essa  valutare e gestire le singole situazioni, spesso diversissime fra loro, non solo per l’entità dei contagi, la dislocazione dei plessi, le strutture scolastiche, ma per le condizioni specifiche dei vari gradi scolastici, dalla scuola dell’infanzia alla primaria, dalla secondaria di 1° grado a quella di 2° grado. E’ solo evidente, e l’esperienza di questi anni l’ha dimostrato, che l’uso della DAD ha significato e valenza assai diversa a seconda dell’età. E comunque la DAD, ben fatta, è strumento utile da affiancare alla scuola in presenza, ma non può sostituirla se non in casi estremi.

Si colga pertanto l’occasione per attivare l’autonomia organizzativa e didattica delle scuole anche con una revisione e riduzione del tempo scuola.

Si garantisca il supporto in DAD agli studenti /classi in quarantena anche con opportune riduzioni di orari e l’attribuzione di maggiore autonomia di studio agli studenti.

Si avvii lo smart working per il personale  amministrativo laddove si presenti necessario.

Presidi sanitari nelle scuole o reti di scuole
Incrementare la fondamentale campagna vaccinale

Per quanto riguarda gli aspetti sanitari, premesso che da tempo ADi invoca il ripristino della medicina scolastica, si chiede che in questa situazione di emergenza, si consideri la possibilità di istituire presìdi nelle scuole o reti di scuole anche allo scopo di affiancare e spingere la fondamentale campagna vaccinale, fornendo corrette e tranquillizzanti informazioni alle famiglie.

Si ritiene inoltre assolutamente indispensabile una fornitura  rapida e gratuita delle FFP2.

Dalla crisi pandemica un’opportunità per trasformare la vecchia “grammatica” della scuola

Sarà un anno gravido di difficoltà, superabili se le si saprà affrontare con la convinta volontà di cogliere questa dirompente crisi pandemica come opportunità di trasformazione della vecchia “grammatica” della scuola, come da tempo ADi indica anche con esempi e pratiche concrete.