Brevi News

SI INTENSIFICANO LE AZIONI CONTRO IL TFA SPECIALE

di

415 docenti universitari sottoscrivono l’appello contro il TFA speciale
500 partecipanti al seminario internazionale ADi,Il tallone di Achille, votano all’unanimità una mozione contro il TFA speciale con il sostegno dei relatori stranieri, increduli nei confronti di questo provvedimento.
Nel corso del seminario l’accorato intervento del giovane corsista del TFA ordinario, Cristian Saetta, a nome della delegazione presente.

Più di 500 docenti universitari sottoscrivono l’appello contro il TFA speciale

500 partecipanti al seminario internazionale ADI votano una mozione contro TFA speciale con il sostegno dei relatori stranieri

Nel corso del seminario ADi, l’accorato intervento di un giovane corsista del TFA ordinario


In vista della deprecata approvazione da parte del ministro Profumo del TFA speciale, si intensificano gli interventi contro questo provvedimento che svilisce merito e professionalità. Ne sono prova la sottoscrizione dei corsisti e i numerosi  messaggi a sostegno dell’iniziativa.

In brevissimo tempo si sono aggiunti oltre 500 docenti universitari che hanno sottoscritto un appello  contro il TFA speciale.

Al recente seminario internazionale dell’ADi, Il tallone di Achille, che ha visto la presenza di 500 partecipanti, è stata votata all’unanimità una mozione contro il TFA speciale, provvedimento considerato tra l’altro inconcepibile dal prof. Andy Hargreaves dell’Università di Boston, prestigioso studioso della professionalità docente, e dal Prof. Marcel Crahay dell’Università di Ginevra.

Nel corso del seminario Cristian Alberto Saetta ha preso la parola a nome dei corsisti del TFA ordinario presenti con una propria delegazione:

L’appello sottoscritto dai docenti universitari e la mozione votata dai partecipanti al seminario internazionale Il tallone di Achille, disponibile qui nel download, saranno inviati al Ministro Profumo e al Presidente Monti, con la speranza che un governo, che può solo svolgere ordinaria amministrazione, non assuma un provvedimento così devastante per la scuola italiana.