Brevi News

Seminario internazionale ADi 2010 “Perché mi bocci?”

di

Seminario internazionale “Perché mi bocci? La sfida dell’apprendimento personalizzato”, Bologna 26 e 27 febbraio 2010

Dopo il fallimento dell’insegnamento indifferenziato che tuttora caratterizza la scuola di massa, l’apprendimento personalizzato pare rappresentare, a livello mondiale, uno degli snodi più significativi. Questo seminario ha l’ambizione di individuare perché e come sia opportuno perseguirlo.

Seminario internazionale “Perché mi bocci? La sfida dell’apprendimento personalizzato”,
Bologna 26 e 27 febbraio 2010

banner95_4lum

Quest’anno abbiamo deciso di assumere E.T. come mascotte del seminario internazionale di fine febbraio, realizzato in partenariato ADi-Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo, che ha il provocatorio titolo “Perché mi bocci? La sfida dell’apprendimento personalizzato”.

Sentiamo cosa dice E.T.

Sono venuto a scuola per conoscere questo pianeta e imparare come si vive sulla Terra. Voi mi avete rinchiuso in un’aula per 5 ore al giorno, a volte 6, immobile su un banco, per 9 mesi.
Redarguito quando provavo ad alzarmi o a parlare con qualche recluso come me. Unico movimento consentito alzare un braccio (nemmeno due) per rispondere alle strane domande del terrestre di turno dietro al tavolo. Neanche un’ora d’aria, solo 10 minuti di intervallo.
E ora mi bocciate e volete rinchiudermi qui per un altro anno, fra gli stessi muri, ad ascoltare gli stessi salmi di strampalati umani e a stressarmi quando esco di qui a ripetere e ripetere ancora quei salmi.

Così non era scritto in Wikipedia, l’enciclopedia che mandate in giro per l’etere. “Scuola” non aveva niente a che fare con costrizione, fatica, ansie, punizioni.
«Scuola deriva dal greco “scholé”, che vuol dire “riposo”. Scuola era ozio, tempo beato lontano da ogni fatica e preoccupazione, uno svago ristoratore per gli uomini dopo le fatiche delle armi o dei campi».
E allora perché mi bocci?”

Le nostre scuole sono piene di E.T., studenti che si sentono alieni in classe, insofferenti ai ritmi delle lezioni, alle prescrizioni degli insegnanti, studenti che non sopportano i riti e le regole di questa istituzione che ancora chiamiamo scuola, che non corrisponde ai loro bisogni e ai loro modi di apprendere. Allora non è il caso di fermarci a pensare che forse gli E.T. non sono loro, ma che aliena è diventata oggi la scuola?

Dopo il fallimento dell’insegnamento indifferenziato che tuttora caratterizza la scuola di massa, l’apprendimento personalizzato pare rappresentare, a livello mondiale, uno degli snodi più significativi. Questo seminario ha l’ambizione di individuare perché e come sia opportuno perseguirlo.

Le iscrizioni al seminario sono aperte fino ad esaurimento dei posti. La partecipazione è gratuita ma l’iscrizione è obbligatoria.

> Leggi Presentazione, Programma, Modalità di iscrizione e specifiche informazioni.