UNA DIDATTICA PER PROBLEMI, PROGETTI E COMPETENZE

A livello internazionale forti sono i segnali di apertura verso una scuola che si allarga al pensiero costruttivista-costruzionista, che si orienta a una didattica per problemi, progetti e competenze. In Italia ci sono qua e là degli entusiasmi, degli insegnanti motivati, delle sperimentazioni avviate, ma la scuola è ancora saldamente ancorata al modello di didattica trasmissiva. La necessità del cambio di passo è diventata urgente.
Il  problem/project based learning è un percorso fecondo per intraprendere questo cambio di passo. In pratica si tratta di stimolare l’apprendimento degli alunni impegnandoli nello svolgimento di progetti che al loro interno presentano parecchi problemi autentici.
Il primo passo è prendere coscienza che un progetto è un processo caratterizzato da un ciclo di vita strutturato in fasi.
Il modello  adottato prevede quattro fasi:

  1. ideazione,
  2. pianificazione,
  3. esecuzione
  4. chiusura.

L’esperienza di questi anni ci dice  poi che condizione necessaria per partire concretamente in classe con la PBL è mettere a punto alcuni fondamentali strumenti.

Il corso intende stimolare e sostenere in tutte le sue fasi il concreto sviluppo di un’esperienza di apprendimento per problemi e per progetti.

Il corso  viene svolto in modalità blended.

Gli incontri sono cadenzati in modo da supportare  il progetto nelle fasi più rilevanti.
Un forte ausilio sarà dato online, attraverso la piattaforma appositamente predisposta.

Per informazioni e per un progetto formativo personalizzato con allegato preventivo:

1473102840_phone_2Telefono
051-0313968

1473102816_mailE-mail 
ufficio@adiscuola.it