Brevi News

CORSI ADi PER LE SCUOLE – NOVITA’ A.S. 2013-2014

di

All’interno tutte le novità dei corsi di formazione ADi proposti alle scuole per l’a.s. 2013-2014. Corsi che si affiancano a quelli da tempo collaudati, come quelli sulla valutazione e certificazione delle competenze.
I nuovi corsi sono un ulteriore stimolo al superamento della tradizionale organizzazione del lavoro in classe in direzione della differenziazione e personalizzazione dell’insegnamento.

Novità 2013-14

Prima dell’elenco generale dei corsi sono messe  qui in evidenza  le novità dell’a.s. 2013- 2014.

  1.  In primo luogo tre corsi strategici che ci aiutano a comprendere  le modificazioni in atto nei modi di apprendere delle nuove generazioni e ci danno gli strumenti per modificare la didattica e l’organizzazione della classe e muovere i primi passi nella scuola del 21° secolo, che al momento rimane  un miraggio.
  2. Accanto a questi corsi e con essi integrati  due corsi in risposta a innovazioni istituzionali:
    a)     La questione dei BES, Bisogni Educativi Speciali, posta all’attenzione delle scuole dalla direttiva  del 27/12/12 e dalla successiva circolare del 6/03/13
    b)    L’applicazione ufficiale delle Indicazioni Nazionali per la scuola dell’infanzia e il 1° ciclo, formalizzata dalla Circolare Ministeriale n.22  e dal Documento di Lavoro “Accompagnare le Indicazioni” elaborato dall’apposito Comitato scientifico nazionale, entrambi dell’Agosto 2013
  3. E’ stato inoltre inserito un corso che consideriamo particolarmente importante dedicato alla competenza della lettura in una didattica trasversale
  4. Infine un corso per  aiutare gli insegnanti a stare bene a scuola e vincere lo stress

COSTRUIAMO LA SCUOLA DEL XXI SECOLO
L’ADi PROPONE TRE CORSI STRATEGICI

BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI- BES

Da anni si ripete come un mantra che gli studenti del nuovo millennio, quelli che l’OCSE chiama i New Millenium Learners, non possono continuare ad essere istruiti in una scuola che mantiene il modello organizzativo della Ratio Studiorum dei Gesuiti (1599).

Eppure poco o nulla è cambiato. E’ ancora lì la rigida divisione per classi di età, sono ancora lì le aule chiuse, arredate con  banchi allineati, una cattedra e una lavagna (nelle migliori delle  ipotesi una LIM), mentre la lectio ex cathedra, la lezione frontale, rimane il modello assolutamente dominante.

Oggi  il nostro impegno è tutto rivolto a favorire il cambiamento.

A questo scopo abbiamo costruito tre nuovi corsi-percorsi  importanti che aiutano operativamente a intraprendere nuovi modi di fare scuola, adeguati alle enormi trasformazioni avvenute nei modi di apprendere delle nuove generazioni.

Flipped Classroom
Moodle
FLI-SPA 2020

 

CORSO ONLINE
 SUI  BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI- BES

BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI- BES

Attraverso un lungo e rigoroso lavoro, l’ADi ha predisposto un importante corso online sui BES,   Bisogni Educativi Speciali, che in uno slancio di ottimismo ha  riformulato in Bello Essere a Scuola!

La direttiva  del 27/12/12 e la successiva circolare del 6/03/13 hanno creato subbuglio nelle scuole, nella convinzione che si vada semplicemente ad aggiungere carichi burocratici a quelli esistenti, senza fornire strumenti per risolvere situazioni pesanti, spesso ritenute ingestibili.

Il corso intende scongiurare questi rischi, dando un qualificato sostegno alle scuole e agli insegnanti perché esercitino tutta la loro responsabilità professionale nei confronti degli alunni più deboli, nell’individuazione dei loro bisogni  e nell’assunzione di strategie inclusive, che coinvolgano tutta la classe,  attraverso la differenziazione e la personalizzazione degli apprendimenti,

Il corso online, rivolto alle scuole o reti di scuole, è unico per la ricchezza dei materiali, il rigore, l’integrazione fra aspetti teorici e operativi e l’uso di strategie didattiche innovative, come la flipped classroom o lezione capovolta.

AFFIANCAMENTO DEL CORSO IN PRESENZA

Per le scuole che lo desiderano, il ricco pacchetto online è affiancato da uno o due incontri in presenza, che nel confronto diretto riescono a rendere più incisive e a meglio orientare  le strategie proposte.

Sarebbe inoltre  importante affiancare questo corso ad altri proposti da ADi, quali quello sull’apprendimento cooperativo (tanto citato quanto ignorato nella pratica) e quello sulla didattica laboratoriale, due metodologie che sono i pilastri di una didattica inclusiva, e la flipped classroom.

Bes

 

1° CICLO:
DALLE INDICAZIONI NAZIONALI  AL CURRICOLO PER COMPETENZE

1° CICLO: DALLE INDICAZIONI NAZIONALI  AL CURRICOLO PER COMPETENZE

Il percorso che le scuole sono chiamate a compiere per dare pienamente applicazione alle Indicazioni Nazionali e costruire un curricolo per competenze è  tutt’altro che facile.

Sappiamo dal nutrito dibattito internazionale che, anche in quei Paesi che per primi hanno avviato questa trasformazione, le difficoltà permangono e ci si imbatte costantemente in difficoltà e fallimenti.

E’ stato affermato  da diversi analisti che  costruire un curricolo fondato sull’acquisizione delle competenze  è la più grande sfida mai lanciata agli insegnanti.

A noi piace indicarla come  un “ritorno al futuro”, back to the future; una riproposizione in chiave digitale delle “botteghe del Rinascimento”, dell’imparare facendo.

Per sostenere le scuole  che si inoltrano in questo difficile cammino, l’ADi ha predisposto un corso  che affronta l’insieme delle questioni più spinose: la Didattica per competenze, il Profilo delle competenze dello studente e l’Ambiente di apprendimento.

POSSIBILITA’ DI CORSI DI APPROFONDIMENTO SU SINGOLE TEMATICHE

Alle scuole  che intendano trattare singolarmente alcune tematiche cruciali, l’ADi offre anche specifici corsi di approfondimento, quali ad esempio:

  • l’apprendimento cooperativo, sempre citato e quasi mai praticato, anche se fondamentale,
  • la didattica laboratoriale,
  • la competenza di lettura, la “madre” di tutte le competenze
  • le competenze nei diversi campi disciplinari
  • la valutazione.
Indicazioni nazionali

LA COMPETENZA DELLA LETTURA IN UNA DIDATTICA TRASVERSALE
1° CICLO E 1° BIENNIO DEL 2° CICLO

LA COMPETENZA DELLA LETTURA

Tutti gli insegnanti sanno che la competenza della lettura è una competenza fondamentale perché gli alunni raggiungano il successo scolastico in qualsiasi disciplina, ma molti  non sanno quali strategie concrete attuare per migliorare la lettura degli alunni nella propria disciplina  o come collaborare in modo valido, su  questo obbiettivo, con i colleghi delle altre materie.

Il Corso si propone  di aiutare i docenti della scuola primaria, secondaria di 1° grado e del primo biennio della secondaria di 2° grado,  a perfezionare il loro insegnamento in questo settore informandoli sui  risultati più recenti della ricerca didattica relativi alla lettura  e   offrendo loro l’opportunità, attraverso l’esame e il confronto di esempi concreti, di studiare forme di collaborazione sia trasversali, fra discipline diverse, che verticali, fra livelli scolastici differenti.

Il Corso riguarderà in particolare i seguenti punti:

  • le competenze relative alla lettura nelle Indicazioni nazionali per i curricoli scolastici: una rivoluzione per l’educazione linguistica?
  • le origini del rinnovamento dell’educazione linguistica e del nuovo concetto di competenza di lettura (“reading literacy”)
  • la valutazione della competenza di lettura nei Quadri di riferimento  IEA-PIRLS, OCSE PISA e INVALSI
  • i limiti di una didattica puramente valutativa e la necessità di una didattica che tenga presenti tutti gli aspetti della lettura: le nuove teorie sulla lettura
  • le principali difficoltà che incontrano gli alunni nella lettura  e alcune strategie concrete che possono servire a superarle nei diversi processi
    • decifrazione
    • accesso lessicale
    • comprensione della struttura sintattica
    • elaborazione delle relazioni concettuali
      • a livello di frase
      • a livello di testo
      • la questione del rapporto fra comprensione e piacere del testo
      • la comprensione del testo letterario
      • possibili forme di collaborazione fra colleghi  per una didattica della lettura trasversale:  esempio di un percorso didattico trasversale fra italiano e lingue straniere
      •  possibilità di un curricolo di lettura “verticale” dalla scuola primaria al biennio della secondaria: esame di alcune proposte e qualche esempio.

Alcuni argomenti del corso potranno essere approfonditi  online tramite forum e specifico materiale in forma di power point e/o video

UN CORSO PER  AIUTARE GLI INSEGNANTI A STARE BENE A SCUOLA E VINCERE LO STRESS

Da così ... a così

La professione dell’insegnante, come tutti i “mestieri” con un ingente investimento emotivo nelle relazioni con gli altri, è particolarmente a rischio di stress.

Nel mondo della scuola  vi sono svariate e specifiche fonti di stress, ognuna con sue logiche ed esigenze peculiari e quindi talvolta difficili da gestire.

Numerosi studi condotti in Italia e all’estero hanno, inoltre, dimostrato che la categoria degli insegnanti presenta un elevato rischio professionale di sviluppare la sindrome del burnout.

E’ pertanto fondamentale per il benessere proprio e degli alunni che gli insegnanti elaborino strategie per stare bene a scuola, ed evitare di essere trascinati in situazioni preoccupanti di stress.

Il corso è così organizzato:

  • primi momenti di riflessione, partendo dall’individuazione delle aree di criticità indicate dagli stessi  insegnanti partecipanti,
  • un inquadramento generale dell’ampia e complessa tematica dello stress dell’insegnante,
  • individuazione delle strategie e degli atteggiamenti per fronteggiare efficacemente lo stress.

La metodologia di lavoro utilizzata è insieme esperienziale e teorica.

Questo corso prevede uno o due  incontri, ed è accompagnato da un Forum online.

PER INFORMAZIONI SUI CORSI SCRIVERE A info@adiscuola.it  e/o tel. a 051-2193649